In macchina, passando per Trieste e seguendo le due autostrade R65 ed E71, oppure ancora in traghetto (portandosi comunque l’auto appresso) da Bari con collegamento diretto o da Ancona con scalo a Spalato, per gli italiani un weekend di cultura e passione a Dubrovnik è assolutamente possibile. La città croata è diventata famosissima negli ultimi tempi, perché sede naturale delle riprese di una serie tv culto come ‘Il Trono di Spade’, ma offre moltissimi spunti anche ai non appassionati di televisione, anche perché molti dei suoi monumenti sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco. Il Centro Storico e la Città Vecchia offrono diversi esempi di edifici in romanico, barocco ma anche stile rinascimentale a cominciare dalla Chiesa di San Biagio, dedicata al patrono cittadino e costruita dai Veneziani nei primi anni del XVIII secolo (in stile barocco) mentre la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine è una chiesa barocca che ha sostituito l’antico edificio romanico. E ancora, le mura cittadine che sono il simbolo di Dubrovnik, con una lunghezza di quasi 2 chilometri ed edificate attorno a cinque forti a cominciare da quello di Lovrjenac. Da non perdere lo Stradun, la via principale che divide praticamente a metà la Città Vecchia, la più frequentata e caratteristica della città anche per i suoi negozi dedicati ai turisti, con diversi monumenti come la Fontana di Onofrio, il campanile, il Palazzo Sponza e la Colonna di Orlando. Infine se c’è il tempo, meritano una visita anche il Porto Vecchio e il Monastero francescano.